PSC: aumento di capitale riservato a Simest per sostenere la crescita in Italia e all’estero

SIMEST entra nel capitale sociale del Gruppo PSC per sostenere il percorso di crescita dell’azienda. Il Gruppo PSC di Maratea (PZ), leader in Italia nel settore dell’impiantistica tecnologica delle grandi infrastrutture, ha effettuato infatti un aumento di capitale riservato a SIMEST di 6 milioni di euro.

21 July 2015

Il Gruppo PSC è presente da oltre 50 anni nel mercato impiantistico elettromeccanico e termico e, grazie alle competenze maturate nel corso degli anni, è in grado di sviluppare e realizzare progetti di impianti complessi “chiavi in mano”.

L’azienda figura tra i primari player nazionali, con un fatturato consolidato pro-forma nel 2014 di oltre 60 milioni di euro e prevede, per i prossimi anni, volumi di attività in ulteriore significativa crescita. Inoltre ad oggi il Gruppo presenta un portafoglio ordini stimato al 30 giugno 2015 di circa 200 milioni di euro.

Già dal 2013 il Gruppo ha avviato un programma di sviluppo, con l’obiettivo di diventare un player globale, seguendo due direttrici:

  • l’acquisizione di aziende che operano in segmenti dell’impiantistica complementari all’edilizia, in particolare ferroviario ed energetico
  • l’acquisizione e la gestione di commesse all’estero, rafforzando la partnership con General Contractor italiani con cui sviluppare sinergie per un rapido ingresso sul mercato locale.

Di particolare interesse per il Gruppo sono i mercati del Middle East e del Nord Africa (Algeria in primis).

Intervento Simest

SIMEST, dopo aver esaminato il progetto di sviluppo del Gruppo PSC, è entrata nella compagine societaria acquisendo una quota pari al 5,66% del capitale sociale, per un importo di 6 milioni di euro.

Attraverso l’ingresso di SIMEST, il Gruppo PSC rafforza la propria struttura patrimoniale a sostegno della strategia di crescita intrapresa, principalmente, in un’ottica di internazionalizzazione delle attività, ma anche di diversificazione e completamento delle stesse.

«Siamo molto soddisfatti di affiancare in questo progetto di sviluppo il Gruppo PSC – ha dichiarato Massimo D’Aiuto, Amministratore Delegato di SIMEST. - La nostra partecipazione al capitale sociale consolida, infatti, la crescita dell’azienda che vuole aumentare la propria presenza sui mercati esteri ove si presenta con un forte know-how tecnico sviluppato totalmente in Italia.

Ciò consente, infatti, una proficua e continua attività di progettazione e innovazione finalizzata alla realizzazione di soluzioni sempre innovative e rispondenti alle esigenze del cliente. Il settore in cui opera il Gruppo PSC si distingue infatti tra quelli che, negli ultimi anni, ha consolidato l’immagine di grande professionalità del nostro Paese con prodotti e servizi di altissima qualità».

"L’ingresso di una istituzione finanziaria come SIMEST, oltre a rafforzare la solidità patrimoniale del Gruppo, rappresenta una importante opportunità di business e un riconoscimento significativo delle potenzialità di crescita dell’azienda fondata da nostro padre negli anni ’50” – hanno commentato Umberto e Angelo Pesce, azionisti di maggioranza del Gruppo PSC. Siamo impegnati a farne un’impresa leader nel campo delle reti tecnologiche in Italia e all’estero, recuperando le migliori tradizioni del nostro Paese”.

 

Stampa