Internazionalizzazione, siglato accordo Simest e Confindustria Firenze

Sostenere l’internazionalizzazione delle imprese del territorio di Firenze, la loro presenza sui mercati internazionali ed incrementare la realizzazione di investimenti imprenditoriali: siglato oggi a Firenze un accordo fra SIMEST e Confindustria Firenze.

5 May 2015

A formalizzare l’accordo sono stati Massimo D'Aiuto, amministratore delegato e direttore generale di SIMEST, la finanziaria pubblico-privata partecipata da Cassa Depositi e Prestiti con una presenza azionaria privata (banche e sistema imprenditoriale) e Simone Bettini, presidente di Confindustria Firenze.

SIMEST e CONFINDUSTRIA FIRENZE, proprio per favorire lo sviluppo di utili sinergie, hanno deciso di rafforzare questo tipo di collaborazione, siglando l’accordo che consentirà di valorizzare le specifiche competenze di SIMEST a vantaggio delle aziende della provincia di Firenze.

Finora SIMEST ha approvato 66 progetti di investimento per 1 miliardo e 800 milioni di euro in partnership con aziende toscane, in 31 diversi Paesi, in vari settori tra i quali prevalgono: tessile/abbigliamento, agroalimentare, elettromeccanico/meccanico, legno/arredamento.

A questi si aggiungono altri 20 progetti con il Fondo di Venture Capital. I finanziamenti hanno supportato 427 imprese toscane che hanno ricevuto il sostegno pubblico per 840 milioni di euro.

“Il protocollo rappresenta un rafforzamento della collaborazione tra SIMEST e CONFINDUSTRIA FIRENZE – ha sottolineato Massimo D’Aiuto – consolida il ruolo di SIMEST nel panorama industriale nazionale. Le aziende della provincia di Firenze da sempre hanno saputo cogliere le opportunità che i processi di apertura dei mercati offrono e SIMEST, grazie anche a questo accordo, intende affiancarle in maniera sempre più completa in tutte le fasi di sviluppo sui mercati internazionali ed ora anche per il rafforzamento della produzione ed innovazione attraverso la partecipazione al capitale sociale in Italia o nelle controllate nella UE.

A tal fine mettiamo a loro disposizione strumenti finanziari e servizi operativi che ci consentono di sostenere con un’assistenza personalizzata, insieme a Confindustria Firenze, lo sviluppo competitivo di realtà industriali tra le più vivaci in Italia”.

“SIMEST può supportare le nostre aziende sia nella fase di impostazione dello sviluppo (conoscenza dei mercati e pianificazione), sia nella fase più avanzata (con un sostegno finanziario e organizzativo di inserimento nei mercati esteri) – ha sottolineato Simone Bettini, presidente di Confindustria Firenze -. Uno strumento ancora più prezioso per il nostro tessuto di PMI, che hanno spesso il prodotto e la mentalità adeguata alle sfide dei mercati internazionali, ma non hanno la dimensione di scala sufficiente, né una sufficiente cassetta degli attrezzi per stare in un mercato mondiale sempre più complicato”.

Stampa